LOADING

Scrivi per cercare

La vitiligine nei bambini

Vitiligine

La vitiligine nei bambini

Condividi

La vitiligine nei bambini può essere valutabile tra lo 0,15 e lo 0,30%.

La presentazione clinica nei bambini è sostanzialmente sovrapponibile a quella dell’adulto, con lesioni bianco-latte ben circoscritte, asintomatiche, a bordi caratteristicamente festonati.

La vitiligine di solito si manifesta difficilmente prima del secondo anno di età anche se sono stati descritti casi neonatali.

La vitiligine nei bambini sembra colpire più le femmine che rappresentano il 57-69% del totale a secondo dei vari lavori.

Varietà cliniche

Le forme più frequenti di vitiligine nei bambini sono rappresentate da quadri clinici non segmentari e da una varietà segmentaria. Varietà rarissime di vitiligine in età pediatrica sono rappresentate dalla vitiligine chimica e dalla vitiligine dopo  sospensione di alcuni farmaci come la clorochina e la clofazimina.

1. Vitiligine non segmentaria

Si distinguono le seguenti forme cliniche:

  1. Vitiligine bilaterale e simmetrica interessa  circa il 35-40% dei casi della popolazione pediatrica
  2. Vitiligine acrofacciale nel 20-30% dei casi pediatrici
  3. Vitiligine focale nel 25-30% dei casi pediatrici.

La vitiligine non segmentaria tende all’estensione per tutto l’arco della vita ed è caratterizzata solitamente da lesioni limitate con lenta espansione, la sede di esordio è spessa rappresentata dagli angoli della bocca, dalle palpebre, dalla mucosa anale e genitale e dalle zone sottoposte a microtraumatismo come le prominenze ossee dei gomiti, le creste tibiali e il dorso delle dita delle mani e dei piedi. Il segno di Koebner, ovvero lo sviluppo di lesioni acromiche dopo traumi minori, che si ritiene associato alla fase attiva della malattia, è soprattutto evidente nei bambini specie nei mesi estivi, per piccoli traumi che si provocano giocando spesso nelle sedi dove la pelle non è protetta dagli abiti (vedi foto).

La familiarità per la vitiligine non segmentaria è stata riportata in circa il 15% dei casi.

2.Vitiligine segmentaria

La vitiligine segmentaria è caratterizzata da lesioni asimmetriche e localizzate all’interno di un dermatomero (porzione di superficie cutanea innervata da una singola radice sensitiva di un nervo spinale). Queste lesioni progrediscono rapidamente e nello spazio di uno-due anni si estendono a un solo dermatomero in circa il 90% dei casi e a più dermatomeri, in genere due, nei rimanenti. La sede più colpita è l’area del trigemino, seguita dal tronco, dal collo e dagli arti. La vitiligine segmentaria dei bambini, come anche la forma equivalente dell’adulto, raramente si associa a disturbi autoimmuni, a traumi psichici e fisici. La familiarità per la vitiligine segmentaria è stata riportata in circa il 10-15%.

Associazioni

La vitiligine nei bambini, nelle sue varie forme, risulta più raramente associata a disordini autoimmuni, in particolare quelli della tiroide, comunque è consigliabile eseguire sempre gli esami ematochimici per valutare la presenza delle varie malattie autoimmuni.

Per quanto riguarda l’associazione fra vitiligine in età pediatrica e altre patologie cutanee ricordiamo soprattutto dermatite atopica, alopecia areata e psoriasi.

La vitiligine nei bambini può essere preceduta in circa il 25% dei casi dalla comparsa del nevo di Sutton.

Diagnosi differenziale

  1. Nevo depigmentoso
  2. Nevo acromico (talora può essere difficile differenziarlo da una forma di vitiligine segmentaria  o da una vitiligine focale ad esordio precoce)
  3. Nevo anemico
  4. Piebaldismo
  5. Forma acromica della tinea versicolor
  6. Sclerosi tuberosa
  7. Pitiriasi alba
  8. Ipo/acromie post-infiammatorie
  9. Morfea
  10. Lichen scleroatrofico
  11. Lesioni acromiche della lebbra (rarissima nei nostri climi)
  12. Lesioni ipocromiche della fase tardiva della pinta (rarissima nei nostri climi)

Psiche e vitiligine

La vitiligine nei bambini pur avendo una prognosi migliore di quella dell’adulto, può avere un impatto sulla qualità di vita dei bambini e della sua famiglia, pertanto è sempre consigliabile una consulenza psicosomatica.

Prognosi

La vitiligine nei bambini ha una prognosi migliore di quella dell’adulto. La forma segmentaria è quella che ha una prognosi migliore nei bambini.

Fattori negativi per la prognosi sono rappresentati dalla presenza di familiarità per la vitiligine, dall’associazione con malattie autoimmuni, da una lunga durata delle lesioni, dalla presenza del segno di Koebner e dal coinvolgimento delle mucose.

Terapia

Come nell’adulto, anche nei bambini è importante inquadrare il tipo di vitiligine, le  possibili associazioni, l’impatto psicologico e soprattutto la fase in cui si trova la malattia (fase di attività o di stabilità o di ripigmentazione) e dopo una attenta osservazione clinica impostare un adeguato protocollo terapeutico (terapia controfasica).

Dottor Claudio Comacchi

DOTTOR CLAUDIO COMACCHI DERMATOLOGO – TRICOLOGO – DERMOCHIRURGO Specialista in Dermatologia e Chirurgia Master in Scienze Tricologiche Mediche e Chirurgiche Master in Dermochirurgia. Amo il mio lavoro come medico e dermatologo. Considero ogni mio paziente un’individuo, una persona unica e speciale. Aiutare, migliorare e curare chi mi si presenta davanti è lo scopo della mia vita professionale. Sono nato a Firenze il 21 Aprile 1957. Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Firenze il 12 di Aprile 1986. ho ottenuto il Diploma di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia, presso l’Università di Firenze, il 15 Luglio 1992. ho conseguito un Master in Scienze Tricologiche, Mediche e Chirurgiche, sempre presso l’Università di Firenze. sono iscritto nell’ordine dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Firenze dal 10 Giugno 1986. Eseguo la mia professione come dermatologo e tricologo nel mio studio privato a Firenze in via Mannelli 177 e presso l’Ecomedica di Empoli. Questo è il mio curriculum vitae in breve. Per ulteriori informazione e contatti vedi sul mio sito ‘contatti’ e ‘curriculum’.

  • 1

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.